Questa sera ho cercato di correre mantenendo un tempo al di sotto dei 6.00. I miei amici dicono che correre sopra i 6.00 è da donne. Beh, ci sono evidentemente delle donne molto toste ...
Che fatica, ragazzi!
Ce l'ho messa tutta e, anche se in qualche punto ho sgarrato (come ha riportato il mio Garmin) ho cercato di mantenere un ritmo al di sotto dei 6. Sapete, essere paragonato ad una donna - con tutto il rispetto per le donne - non concorda col mio concetto di runner.
Ad un certo punto lungo il percorso c'era un "collega" che correva come un cavallo. Ho detto dentro di me: adesso lo seguo; dopo un po' però ho dovuto rinunciare. Credo indossasse gli stivali delle sette leghe (sapete, quelli dell'orco di Pollicino) oppure ... era il "figlio del vento" in incognito.
Cambiando argomento ho saputo che la prossima Venice Marathon in occasione del venticinquesimo anniversario passerà per la prima volta per Piazza San Marco. Non è meraviglioso?

Posta un commento