Sono proprio incazzato!!!












Mi sa che l'altra volta ho parlato troppo presto. Infatti la Mezza di Padova che ho percorso il 25 aprile è stata un  vero e proprio disastro. Che cos'è sucesso? Niente di particolarmente grave, solo una giornata caldissima e io per natura soffro molto il caldo. 
Il percorso era allucinante. Una strada tutta dritta, sotto il sole e senza neanche un albero. Sembrava uno di quei paesaggi stile Mezzogiorno di fuoco! Si partiva alle 10.45 da Camposampiero e si arrivava a Padova.
Insomma tempo finale da schifo; mi vergogno quasi a dirlo: 2.09, peggio della mia prima mezza maratona. Peggio perfino di Gianni Morandi!!!
Avevo iniziato bene, media 5-5.30, ma dopo il 5 km il caldo cominciava già a farsi sentire e sono andato a 6. Al 17 ° km, anzichè accelerare come avevo in programma,  mi sono addirittura fermato nonsostante le bottiglie di acqua che mi sono versato in testa e ho proseguito cammininando per un po'. Ho ricominciato a correre bene solo al 19° km, una volta arrivati in centro a Padova dove c'era un po' più di ombra.
Da notare, rispetto a Verona, il tifo entusiasta della gente che ci ha incoraggiato ad ogni chilometro.Va beh pazienza, andrà meglio la prossima volta.
Comunque questa giornata ha avuto una nota positiva: finalmente Stefania, Eleonora e Federico sono venuti con me e li ho potuti vedere all'arrivo. A mia insaputa avevano anche preparato dei cartelloni "papà sei il migliore" e "gazzella n.1"! Lo speaker ha anche letto il cartellone di Eleonora a voce alta! Si sa, per i figli siamo sempre eroi ...
Poi siamo andati tutti a mangiare all'Osteria veneta", uno stand allestito per l'occasione e, fatto un giro a Padova (senza correre, stavolta!), siamo tornati a casa.

Posta un commento