E FU PB!!!


Dopo la disfatta alla Maratonella di Campalto e la rinuncia alla Venice Marathon, (di cui preferisco non parlare per non annoiarvi e per non ... ricordare) finalmente sono sceso in campo di nuovo. L'occasione si è presentata oggi con la maratonina di San Martino. Si tratta di una mezza maratona che si snoda su di un percorso molto veloce nella campagna attorno a Paese, un percorso molto bello (anche se oggi diluviava) e adatto per ritoccare il personale.
E così questa volta la dea bendata è arrivata anche da me. Infatti, anche se non di molto, sono riuscito a migliorarlo di due minuti. Da 1:43:43 (Verona 2011) è sceso ad 1:41:59. Ce n'è voluto di tempo... Infatti da quel lontano 2011 non ero più riuscito nemmeno ad avvicinarmi al risultato. Ma non è stato solo il tempo finale a darmi soddisfazione (anche se sicuramente ha dato il suo contributo ... non lo nego); la cosa più bella è stata vedere che negli ultimi chilometri andavo ad una velocità che per me era sostenuta e che mai mi sarei immaginato. Andare mediamente a 4.40 dal 16° km in poi e finire la gara ancora "energico" mi ha decisamente gratificato e motivato per la prossima gara.
Quando porto a termine una gara in questo modo (e purtroppo è capitato rarissime volte, lo confesso), ho l'impressione che potrò migliorare ancora e non vedo l'ora di tornare a rimettermi in gioco. Magari non sarà così, ma mi viene automatico pensarlo.
Il motivo per cui questa volta la fortuna è stata dalla mia parte, mi è un po difficile individuarlo. Non sono il tipo che ama fare tanti calcoli di soglie, frequenze, tabelle ecc ; sono argomenti che un po' mi annoiano, oltre a non capirci niente. L'unica cosa che mi suona strana è che dal 12 ottobre ( giornata in cui ho percorso 21 km a Napoli) al 28 ottobre, mi sono concesso un lungo e rilassante riposo durante il quale ho appeso al chiodo le scarpe da corsa ... Ho ripreso il 28 ottobre senza fare allenamenti particolari. Sembra quasi che riposare mi abbia fatto meglio che correre. Non sarà senz'altro così, ma è certo che da un po' di tempo ho rinunciato a capire ... Intanto godiamoci l'ebbrezza del nuovo pb e non pensiamo alle prossime 'battaglie' e, soprattutto, alle sconfitte!

Posta un commento